domenica 5 maggio 2013

Gomasio di sesamo nero



 

Ho sempre voluto un'agenda a inizio anno per scrivere tutti gli appuntamenti, le cose da fare, i pensieri, gli appunti. Ogni anno la stessa storia, ne compro una e poi quando mi rendo conto, a marzo, di aver scritto solo il nome e poco altro, la tolgo dalla borsa, pensando che in fondo pesava e basta. Perché io gli appuntamenti, le cose da fare ecc. li tengo tutti a mente, non ho bisogno di un promemoria. Era così fino a qualche anno fa, ora le responsabilità sono aumentate, così come gli interessi, gli amici, le cose alle quali star dietro e forse avrei bisogno di quella agenda….a patto di ricordarsi di scriverci qualcosa. 


Spesso mi capita di avere tante cose nella mente e poco tempo per realizzarle tutte. In questo periodo è così, nuovi progetti, idee, corsi, però anche il cambio di stagione, il giardino, l’orto, le recite a scuola da filmare, i libri nuovi di ricette da leggere con attenzione, la fotografia, il blog….. anche il lavoro và. Insomma quando sono così, finisco per fare quasi tutto male…perciò respirone .......e via, una - cosa - alla -  volta. Oggi è toccato prima al gomasio e poi al giardino e all’orticello, infatti sono qui con le unghie nere di terra, la schiena a pezzi ma con la soddisfazione di aver vinto la prima battaglia contro le erbacce, aver travasato quasi tutte le piante, aver messo a dimora gli ortaggi, piantato nuove piante e pulito il prato da foglie e rametti.


Da quando ho fatto il corso di cucina naturale, il gomasio è entrato a far parte della mia tavola, è’ un ottimo condimento per insaporire le verdure crude o cotte, i cereali ed i legumi. Si ottiene dai semi di sesamo e dal sale marino integrale, oggi ho voluto provare il sesamo nero che ho comprato al souq di Dubai.

Le proprietà del gomasio sono quelle dei semi di sesamo arricchite dai Sali minerali del sale marino integrale che una volta inglobati nei semi di sesamo vengono veicolati in maniera sana nell’organismo.

Il sesamo è un seme ricco di acidi grassi essenziali polinsaturi e monoinsaturi, di calcio, ne contiene 950 mg per etto quantità superiore a quella presente nei formaggi , contiene proteine di ottima qualità, zinco, selenio, fosforo, potassio e magnesio, vitamine A,E,B6 PP.


Semi di sesamo nero 10-12 cucchiaini
Sale 1 cucchiaino
 .


Tostare in una padella, di ghisa o di acciaio a fondo spesso i semi di sesamo. Toglierli dal fuoco appena iniziano a scoppiettare ed emanano un piacevole profumo, non devono scurirsi, né tanto meno bruciacchiarsi. Per il sesamo nero ci si deve affidare solo all’olfatto dato che il colore nero non aiuta. E’ pronto quando i semi si rompono facilmente schiacciandoli tra le dita.
 Nella stessa pentola ancora calda, ma a fuoco spento, mettere il sale e lasciarlo asciugare.

Versare nel mortaio (il suribachi è il più indicato) e macinare. Quando la metà di questi, si è rotta, unire il sale amalgamando il tutto. Si ottiene così il gomasio da utilizzare in tavola al posto del sale per condire a crudo. In questo modo si possono utilizzare meno sale e meno olio perché ogni minuscolo granello di sale viene avvolto durante la preparazione da un sottilissimo strato d’olio rilasciato dai semi frantumati.
Il gomasio si conserva per una settimana in un barattolo di vetro chiuso.


con questa ricetta partecipo alla raccolta della Capra, 




18 commenti:

  1. Ah cara Annarita, sei anche tu della specie "che tanto in mente ci sta tutto?" Anch'io ero così. Riempio solo l'agenda in ufficio. Salvo poi che ultimamente mi dimentico gli appuntamenti!!! Ora uso pro-memo del cell. E poi sai la beffa, quando suona il promemoria, non ho bisogno di guardarlo, so già per cosa è. Quindi il solo gesto di scrivere basta per ricordarmelo ;)
    Il gomasio invece non l'ho mai provato, forse solo visto nei negozi bio. A farlo ci vuol poco, solo ricordarsene! ahah!
    Un bacio!
    PS: ma che carine le etichette con il tuo logo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ridi ridi ma io ormai sono una frana....Grazie, le etichette le ha fatte una mia amica. Un bacio

      Elimina
  2. Ciao io non ho per niente memoria e disperatamente provo ad usare le agende
    ma sono capace di dimenticare tutto anche in quel caso. Purtroppo non conosco il gomasio e quindi mi tocca rimediare al più presto . Un abbraccio
    paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo con un blog non si possono sentire i profumi perchè l'odore del sesamo tostato è paradisiaco. Ciao a presto.

      Elimina
  3. lo conosco ma non l'ho mai preparato, ottimo per gli intolleranti al nichel, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gomasio è ottimo per cercare di consumare meno sale e anche meno olio. ....e poi è buonissimo.

      Elimina
  4. wow...io adoro il gomasio.Lo preparo spesso anch'io,sia con i semi di sesamo bianchi che neri.Solo che io passo i semi sotto l'acqua, poi li scolo e li faccio asciugare.Tutto questo per fargli assorbire un pò di umidità, così è più difficile che brucino.ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, bella idea. A me l'ha insegnato così il cuoco che ha fatto il corso. A presto.

      Elimina
  5. annarita, di sesamo nero ti giuro che non lo avevo mai visto! E' tantissimo che non lo preparo e oggi mi hai fatto rinascere la voglia. Grazie, grazie davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, mi dicono che c'è anche il sesamo rosso...non si finisce mai d'imparare. Un bacione.

      Elimina
  6. stupendo <3 io adoro il gomasio, ormai condisco solo con quello, e nero ha sicuramente quel qualcosa in più. peccato che la differenza di prezzo tra il sesamo nero e quello bianco sia così consistente! prima o poi prenderò anche quello!
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si c'è una certa differenza, io ne ho preso un bel pò a Dubai, dove le spezie di ogni tipo le vendono sia al souq che al super. Ciao a presto.

      Elimina
  7. Bellissima idea! Per me è un must in cucina e nero non l'ho mai fatto, grazie per l'idea :-) Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro il profumo del sesamo tostato....è una droga. Un bacio.

      Elimina
  8. io mi riempio di fogliettini e appunti e poi perdo i fogliettini....tutto inutile :-))
    ho da poco scoperto il gomasio però col sesamo bianco e per una cosina che devo sempre postare ho unito così d'istinto anche un po' di nero, buono e coreografico :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi come sei istintiva e c'azzecchi pure. Brava.

      Elimina
  9. A volte delle proprie caratteristiche ritenute finora prerogativa personale si rivelano essere di dominio pubblico! Ho l'agenda...ogni tanto mi sento in colpa di non scriverci nulla anche perché penso: "Se muoio e qualcuno la trova penserà che non ho fatto un tubo dalla mattina alla sera" (vabbè: qui c'entra la psicosi..) allora ci scrivo le cose dopo averle fatte...Il gomasio lo uso, ma quello acquistato con il sesamo bianco e le alghe...proverò volentieri la tua versione! cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mano male che non sono sola allora....Un bacio.

      Elimina